Intervista con il nostro Maestro vetraio

Dietro le quinte del meraviglioso mondo dei lampadari in vetro di Murano

- Intervista realizzata da Robin Jay capo editore del de South Florida Opulence Magazine con il nostro Maestro vetraio Giuliano -

Tutti sanno che il vetro di Murano è il migliore che ci sia. Come hai deciso di diventare un soffiatore di vetro e di specializzarti nella produzione di lampadari?

Il vetro nella nostra zona è una fonte di occupazione e la possibilità di esprimere noi stessi in un lavoro indipendente. È facile capire perché così tante persone che lavorano qui dicono "Voi vivete nel vetro", riferendosi al lavoro e all'arte.

Pertanto, lavoriamo con il vetro in senso lato. Quindi, secondo l'abilità, gusto e l'atteggiamento di ogni individuo, possiamo scegliere la fabbricazione del vetro puro, detta “vetreria” (cristalleria), i lampadari, che si dividono in più semplici o complicati (es lampadari “Rezzonico”) o l'arte del vetro (sculture, lampade e opere d'arte di altissimo livello).

Ma soprattutto, è la passione che ti porta a scegliere il tuo vero cammino nel mondo del vetro di Murano. Il lavoro è molto duro e le condizioni sono quasi estreme: fa molto caldo sia in estate che in inverno. Se manca la passione non farai mai e poi mai questo mestiere.

È un'arte che si tramanda da generazioni...in cosa si comincia a lavorare da giovane come apprendista con un membro della famiglia?

La mia famiglia ha sempre lavorato il vetro da generazioni: mio padre, mio nonno e così via. Io, personalmente, ho iniziato a lavorare con l'aiuto di mio fratello maggiore.

Quanto tempo ci vuole per imparare l'arte?

Posa del vetro su un gambo di un fiore per completarloIn primo luogo diciamo che, indipendentemente dalla capacità di apprendimento del futuro maestro vetraio, il periodo chiamato "apprendimento" è di 5 anni, durante il quale devi assistere al maestro, pulendo, lavando ecc...: il tuo compito è quello di essere il "garzone di bottega" (apprendista). Solo dopo cinque anni potrai iniziare una carriera come un vetraio.

Lei deve sapere che il nostro ambiente è diverso da qualsiasi altro, unico e speciale. I nomi degli strumenti, le fasi di lavorazione, il nostro modo di lavorare. Usiamo termini che vengono trasmessi di generazione in generazione, ed è necessario molto tempo per imparare tutto questo. Ho avuto modo di ridurre tale periodo di "apprendimento", apprendendo il lavoro in circa 3 anni, Non perché io sono meglio di qualsiasi dei miei colleghi, ma perché lavoravo 24 ore al giorno, apprendendo il lavoro passo dopo passo, dalla miscela delle materie prime alle fasi finali di imballaggio.

Nella mia casa si parlava di vetro, si "respirava" vetro, si "mangiava" vetro, vivevamo nel vetro, ma non ossessionati fino al punto di dimenticare il bacio della buonanotte.

Perchp pensi che Murano e la sua arte del vetro sia così rinomata a livello mondiale?

Perché certamente Murano ha una tradizione di spettacolarità: dando un'“anima” e un significato al vetro. Non solo per la bellezza del vetro stesso, che è e rimane unica, ma anche di essere in grado di dare una "sensazione" a questo magnifico vetro. Questo può significare solo una cosa: arte! Il Vetro di Murano è un vetro che rivela la sua bellezza artistica, grazie alla sua forma e ai colori.

Da quanto tempo soffi il vetro?

Sono più di 43 anni che lavoro nel vetro e 13 anni che faccio lampadari per Venicearte.

Cosa ti piace di più la tua arte?

La capacità di dare forma al vetro stesso, con linee e colori sempre diversi, ma soprattutto inserire in queste forme una sensazione, un'anima e un'espressione.Con parole mie "per animare il vetro."

Di quali abilità speciali hai bisogno come Maestro soffiatore, specialmente nel caso di lampadari, che hanno problemi come l'equilibrio ed il flusso della luce da considerare?

Arrotondando e levigando la massa di vetro, che verrà poi soffiata per fare vasi, lampade da terra, lampade da tavolo, ecc.È importante coordinare i tuoi pensieri, guardando al di là della massa di vetro incandescente che hai nelle mani, a tutti i movimenti necessari per completare il pezzo che stai creando. Con l'esperienza di anni, le tue mani si muovono da sole, però a volte, non seguono i movimenti che hai imparato, non seguono i tui pensieri, dando al pezzo qualcosa di extra che non volevi.

Mi permetta di spiegare: le operazioni per fare un pezzo sono ben note, ma a volte capita che le tue mani decidono per conto proprio, senza la consapevolezza del tuo cervello. È in questo momento che l''anima dell'artista' si esprime.

Si tratta soprattutto di esperienza lavorativa: analizzando le creazioni del passato, ammirando le opere dei colleghi Maestri vetrai, ascoltando i tuoi compagni di lavoro. Tutti mi aiutano esprimendo i loro giudizi riguardo il lampadario che sto creando. Naturalmente, si prende la decisione finale guardando il risultato del prototipo. Tenete presente che questi equilibri sono un continuo cambiamento, dovuti allo sviluppo di nuove tecnologie della luce, dalle lampade a basso consumo ai LED, dalle strutture più pratiche e leggere, e altro ancora. Dobbiamo adattarci e prendere i vantaggi che la tecnologia moderna mette a nostra disposizione.

Che cosa potrebbe sorprendente i lettori che probabilmente non conoscono l'arte del vetro soffiato e la progettazione di un lampadario?

Quando parliamo della preziosità del vetro di Murano, il valore reale non è il vetro stesso, ma il tempo necessario per produrre il lampadario e la abilità necessaria di rendere ogni parte di un lampadario, unica.Lampadario in vetro di Murano. Sì, possiamo dare al vetro di Murano tonalità e colori unici, forme e curve incredibili, però il vero segreto è l'arte. L'anima, il cuore e la esperienza di ciascun Maestro si esprime nella sua opera, sempre unica.

In quanto al disegno, se vogliamo prodotti innovativi, confido nei giovani, non a disegnatori con esperienza che spesso si ripetono nei loro progetti. Mi piacerebbe conoscere gente nuova, che non sono abituati ai lampadari, che mi possano dare nuove idee e nuove emozioni con la loro creatività.

Come è cambiato nel tempo il processo del vetro e la fabbricazione dei lampadari di Murano -- o sono le vecchie tradizioni che continuano ad essere parte predominante nel processo di produzione?

Creare e modellare i petali di un fiore oro 24k trasparenteLe nuove tecnologie ci hanno aiutato molto, tutto è diventato più facile: i forni sono costruiti con nuovi materiali, il metodo della cottura del vetro viene verificato passo dopo passo, la possibilità di controllare la temperatura del forno senza dover guardare solamente il colore della massa del vetro e la fiamma del fuoco, come si faceva in passato.

Una volta i forni funzionavano a carbone o a petrolio. Quando si toglieva il vetro dal forno era necessario rimuovere una crosta estaerna nera, di uno spessore di circa 3 cm. Il gas non esisteva. Il vetro spesso usciva macchiato e con bolle nel suo interno.

Però, onestamente, alcune delle regole di sicurezza dei nostri giorni reprimono reprimono solamente il nostro mestiere. Chi emette queste regole non ha familiarità con i nostri metodi tradizionali di lavoro. Perciò, imponendo regole che influenzano la capacità di espressione e la maestria del nostro lavoro, rendono il nostro lavoro più difficile ed aumentano i tempi di lavoro. Certi lavori devono essere rischiosi, come si realizzavano nel passato, se il tuo obiettivo è ottenere i risultati migliori. Sei obbligato ad usare le mani nude, per mantenere uno stretto contatto con il fuoco e con il vetro fuso. Obbligare il Maestro vetraio ad utilizzare guanti, occhiali, tappi per le orecchie, pettorine in pelle, deprime e degrada la nostra forza lavoro. Se vuoi salire una montagna devi essere cosciente e preparato ai rischi esistenti.

In che misura le tradizioni del passato sono parte del processo di produzione?

Questa è la lotta di ogni artigiano. Cercando di rimanere sempre fedele alle tradizioni, ma al tempo stesso essere competitivi nel mercato globale moderno, del quale sei costretto a seguire le regole. Nel nostro settore, l'artigianato e le tradizioni sono dominanti, e noi cercheremo sempre di rimanere fedeli alle nostre tradizioni.

Descriva, per cortesia, i dettagli di ogni fase del processo produttivo -- dalla fase di progettazione per l'esecuzione del pezzo.

Non è possibile descrivere in poche righe tutti i processi coinvolti nella realizzazione di un lampadario: ce ne sono molti! Basti pensare che le tappe necessarie per fare un braccio sono diverse da quelle necessarie per realizzare un fiore, una tazza o una foglia.

Dopo l'idea (un progetto, un disegno o schizzo) preparariamo le varie miscele di sabbie colorate precedentemente selezionate. Queste miscele di sabbia sono fuse in forni separati, la notte prima della produzione. Il giorno successivo iniziamo la produzione di ciascuno dei componenti, alle sei del mattino, suddivisi per tipo: le braccia, il corpo centrale, le tazze e, finalmente i fiori, le foglie, i ricci e qualsiasi altro elemento decorativo. Ogni gesto è quasi automatico, ma richiede la massima cura.

Asta con massa di vetro nella punta all'interno del forno per mantenerla ad una temperatura elevataPiù tardi, le parti si inseriscono in un altro forno per essere “temperate” (forno per la tempra). Il vetro non deve passare da una temperatura elevata di 500 - 800 gradi, aa una temperatura ambiente troppo rapidamente, o probabilmente soffrirà di uno shock termico con terribili conseguenze: crepe, rotture ed anche piccole esplosioni. Questo forno è necessario per rinforzare la struttura del vetro abbassando lentamente la temperatura, e portando gradualmente il pezzo alla temperatura ambiente.

Poi passiamo alla seconda fase. Ogni pezzo viene tagliato ala dimensione esatta, pulito e lisciato dai suoi bordi affilati, e poi ispezionato per rimuovere qualsiasi imperfezione, come graffi o depositi di polvere. Ai fiori, foglie e riccioli si applicano ai cappucci. Le braccia sono cablate secondo il Paese di consegna. I finali ed i pendenti Los Finials y colgantes sono legati con fili. I componenti vengono raggrupati per tipo, e la struttura del lampadario, che può essere cromata o dorata secondo il tipo di lampadario, viene appesa ad un gancio.

Quindi si monta il lampadario, per controllare tutti i pezzi, l'equilibrio dei pesi, e che le misure corrispondano ala richiesta del cliente. Alla fine smontiamo il lampadario e disponiamo i pezzi in vassoi per l'imballaggio sottovuoto. Questi vassoi sono imballati in scatole di cartone corrispondenti, pronte per la spedizione.

In media, quanto tempo ci vuole per fare un lampadario?

È evidente che il tempo richiesto per produrre un lampada dipende dal tipo di lampadario e dal numero di luci. Per un lampadario medio di sei luci, che è abbastanza semplice, con misure 80 cm di altezza e 80 cm di diametro abbiamo 4 persone che lavorano due ore. Vi ricordo che tutti a i Maestri corrisponde un assistente (che diventerà Maestro) e un apprendista. Se prendiamo, per esempio, un lampadario Rezzonico con 12/16 luci, con fiori colorati e foglie arricciate, il tempo necessario è più di 8 ore, sempre con quattro persone che lavorano su di esso.

Se un cliente vuole una lampada personalizzata, quali altre misure sono coinvolte?

In primo luogo, in base al lampadario richiesto, è necessario uno studio di fattibilità, per vedere se sono modifiche a un modello esistente o se abbiamo bisogno di pianificare e fare un lampadario interamente nuovo. Dopo di questo, abbiamo bisogno di un bozzetto con le dimensione. Questo disegno può essere fornito dal cliente o lo faremo noi. Di seguito analizzaremo i passi da seguire per la sua esecuzione, valutando i costi e inviamo il preventivo al cliente.

Non ci sono fasi aggiuntive, dobbiamo solamente scegliere la tecnica di produzione più adatta per poter eseguire il lampadario nel modo migliore.

Quali sono alcuni dei tuoi pezzi preferiti e perché?

Sinceramente, non ho nessun lampadario preferito, ti dirò che il mio preferito è sempre l'ultimo fatto. Le mie creazioni sono come le belle donne, l'ultima conosciuta è sempre la più bella, ma senza mai dimenticare il fascino e l'eleganza di quelle che sono venuti prima. Mi piacciono i nuovi prodotti con nuovi materiali e colori, e sono sempre alla ricerca di qualcosa che vada oltre: forme e bicchieri mai visti prima.

Comunque, se devo scegliere un pezzo, sicuramente sarà un meraviglioso ed unico lampadario "Rezzonico"

Se un collezionista del vetro di Murano sta comprando un bel lampadario fatto a mano, quali aspetti si dovrebbe cercare per sapere se il pezzo è prezioso?

È importante sottolineare che il collezionista deve essere un "esperto", o almeno dovrebbe conoscere le tecniche coinvolte. Con questa conoscenza, è in grado di valutare il tempo necessario per la produzione del lampadario. Un'altra caratteristica che aumenta il valore è l'età del vetro. Per esempio, un lampadario in vetro perfettamente trasparente e chiaro, senza dubbio non è un lampadario antico. Il tempo necessario per ottenere un lampadario di Murano è meno importante della precisione e della passione dedicata alla creazione di ciascun elemento. Il mio consiglio è sempre quello di consultare un esperto o un venditore di fiducia.

Quali sono alcuni dei fattori chiave per sapere se un pezzo è fatto a mano, oppure è eseguito da una macchina?

È impossibile fare lampadario di Murano con una macchina. In caso, è possibile verificare se alcune parti, come pendenti o tazze, siano state realizzate usando uno stampo. Ma questo vale solo per le lampade moderne, che sono abbastanza semplisi, con forme lineari ed aclune decorazioni.

Hai delle storie interessanti che vorresti condividere riguardo la tua carriera di Maestro vetraio?

Sì, una in particolare. È un aneddoto che può essere utile se avete bisogno di una dieta speciale per perdere peso. Quando ero un apprendista, al mattino, quando iniziavo il mio lavoro, pesavo 87 kg. Alla notte, quando tornavo a casa, pesavo 82 kg. recuperavo i chili persi mangiando voracemente durante la notte.

Sentiti libero di aggiungere qualsiasi cosa che ritieni importante per i lettori che io non ho chiesto.

Vorrei aggiungere una cosa: nel nostro settore ci possono essere persone non educate, cortesi e rispettose. Ma di sicuro, queste persone condividono la passione per il proprio lavoro. Nonostante la loro ignoranza e maleducazione, sono persone pure e genuini, artisti che fanno un lavoro duro e difficile, lavorando in un ambiente arduo e complicato, ma sempre tenendo il proprio cuore ed immaginazionelibera da qualsiasi vincolo.

Questa intervista è pubblicata anche nella rivista South Florida Opulence.


Ultimi visti

No prodotti